Come illuminare la propria casa: consigli utili

L’illuminazione della propria casa ha un ruolo importante anche nell’arredamento, in QUESTO articolo vi abbiamo fornito qualche spunto interessante per ogni ambiente.

Oggi parliamo di come dei semplici consigli possono trasformare completamente lo stile di un ambiente.

  1. Giocare con le combinazioni. Un impianto di illuminazione è composto da diverse tipologie di lampade, come ad esempio illuminazione da soffitto, le lampade da parete o quelle da terra. Combinando queste diverse tipologie si riescono ad ottenere atmosfere differenti in base alle diverse fasi della giornata.
  2. Atmosfere confortevoli. Se si scelgono punti luce localizzati avremo un’atmosfera più confortevole. È importante scegliere luci calde, solitamente gialle, in modo da favorire il relax, soprattutto nella zona notte o nel salotto. Le luci bianche, invece, sono più indicate in cucina o nella zona studio.
  3. Percezione dello spazio. Giocando con la scelta dei materiali si può sfruttare maggiormente l’intensità della luce. Una lampada in cristallo o vetro crea bellissimi riflessi, se posizionata davanti ad uno specchio aumenta anche la percezione dello spazio.
  4. Luci a LED. Molto di moda negli ultimi anni, ma soprattutto in grado di farci risparmiare sulla bolletta, sono le luci a LED. Possono essere utilizzate in tantissimi modi, possono essere inglobate in pavimenti, soffitti, mobili ecc.

Questi sono solo alcuni consigli utili da tenere in considerazione per illuminare la propria abitazione. Se state pensando di rifare il vostro impianto elettrico, scriveteci a info@digitimesrl.it sapremo darvi molti altri consigli, anche un po’ più tecnici.

Differenza tra smart home e domotica

Con il passare del tempo le nostre case stanno diventando sempre più intelligenti, ma oggi vogliamo dare un’ulteriore sguardo alle differenze tra smart home e domotica. È passato solo un anno dal nostro ultimo articolo sull’argomento (potete leggerlo QUI) e ci siamo resi conto di quanto ci sia ancora poca chiarezza sulle differenze tra smart home e domotica. 

Quando si parla di smart home, si intende una casa sempre connessa e controllabile da remoto. 

Un impianto di domotica, a differenza di un impianto tradizionale dove le funzioni si attivano tramite interruttori etc e sono incapaci di interagire tra loro, consente di realizzare la gestione coordinata di tutti i dispositivi.

La differenza più importante tra una smart home e la domotica, che si avvale della tecnologia IoT (QUI l’articolo di approfondimento), è principalmente legata al fatto che la domotica viene progettata insieme alla struttura della casa, le tecnologie smart home possono adattarsi facilmente a strutture esistenti.

La domotica viene utilizzata principalmente in abitazioni nuove o che hanno subito una totale ristrutturazione a partire dagli impianti elettrici. Sono sempre di più i costruttori edili che ricorrono a un impianto di domotica nella realizzazione di nuove abitazioni, perché permettono l’aumento del valore degli immobili, ma soprattutto aumentare la qualità della vita.

Entrambe le soluzioni sostengono e migliorano le azioni quotidiane, offrono molti benefici e garantiscono sicurezza, comfort ed efficienza energetica.

Se volete avere maggiori informazioni su come rendere “intelligente” la vostra abitazione, scriveteci a info@digitimesrl.it o contattateci telefonicamente al numero 0516244112 

Riconoscimento facciale e termometrico

Siamo finalmente entrati nella fase 3, presto questo brutto periodo ce lo saremo lasciato alle spalle, ma è importante prendere le dovute misure di sicurezza affinché questo succeda il prima possibile.

Le aziende, gli uffici pubblici e le attività commerciali si trovano ad affrontare una nuova “normalità” e sono tenuti a prendere precauzioni per tutelare i propri dipendenti e clienti, avvalendosi del supporto di strumenti come ad esempio gli apparecchi per il riconoscimento facciale e termometrico. I prodotti che proponiamo sono diversi e si adattano alle esigenze dei nostri clienti, ne abbiamo parlato anche in QUESTO articolo. Si tratta di apparecchi che, grazie ad un sofisticato algoritmo, sono in grado di effettuare, in brevissimo tempo e in maniera accurata, un riconoscimento facciale e di misurare la temperatura corporea. La rapidità e la precisione sono due caratteristiche fondamentali, soprattutto in luoghi che devono gestire flussi numerosi di persone.

Sono soluzioni “smart” per il controllo accessi che garantiscono la sicurezza dei lavoratori e del pubblico (in caso di attività aperte al pubblico), in che modo? In primo luogo verificano che chiunque voglia entrare indossi in maniera corretta la mascherina, e in secondo luogo controllano che la temperatura corporea sia nella norma. Il controllo effettuato dagli apparecchi di riconoscimento facciale e termometrico viene effettuato nel rispetto della privacy.

Il riconoscimento facciale e termometrico è uno strumento molto utile per la propria sicurezza e per quella degli altri, per avere maggiori informazioni a riguardo scriveteci a info@digitimesrl.it o contattateci telefonicamente al numero 0516244112

TermoNebbiogeno Sanytech per la sanificazione ambienti

Il TermoNebbiogeno Sanytech per la sanificazione ambienti, nelle ultime settimane, si è rivelato uno strumento molto pratico ed efficace. Vi abbiamo presentato il prodotto in QUESTO articolo a fine Aprile, ma ci siamo resi conto, viste le numerose richieste che abbiamo ricevuto, che era necessario approfondire l’argomento.

Il prodotto è stato realizzato dall’azienda DefenderTech, con il suo partner farmaceutico, in diverse modalità. Per chi già possiede un nebbiogeno DefenderTech è possibile fare una semplice integrazione per trasformare il nebbiogeno in un efficace strumento di sanificazione ambienti, oltre ovviamente a conservare la sua caratteristica principale, ovvero quella di antifurto.

Per chi non possiede un nebbiogeno le proposte sono numerose, il TermoNebbiogeno Sanytech esiste sia in versione portatile che installabile a parete. È disponibile in più formati in grado di coprire diverse metrature, in modo da riuscire ad individuare il prodotto più adatto alle proprie esigenze.

Il TermoNebbiogeno Sanytech è un sanificatore virucida e battericida efficace contro un ampio spettro di agenti patogeni tra cui il covid-19, la soluzione è conforme alla circolare emanata dal Ministero della salute.

Per maggiori informazioni sul funzionamento del TermoNebbiogeno e per ricevere un preventivo gratuito, potete mandarci una mail a info@digitimesrl.it o telefonare al numero 0516244112.

Ristrutturare con l’ecobonus per l’edilizia: come funziona

L’ultimo decreto ha dato vita ad una vera e propria rivoluzione, sia in campo economico che ambientale. Il superbonus per l’edilizia prevede una detrazione fino al 110% per il miglioramento della classe energetica della propria abitazione. L’obiettivo è quello di affrontare la crisi climatica del nostro pianeta e la grave crisi economica che stiamo vivendo. L’ecobonus per l’edilizia permetterà ai cittadini di effettuare i lavori ottenendo una detrazione fiscale pari al 110% della somma spesa o uno sconto totale in fattura, cedendo il credito di imposta all’azienda che potrà ottenere immediata liquidità da istituti bancari.

Il tetto di detraibilità è salito rispetto all’ecobonus precedente, il nuovo prevede un limite di 60 mila euro ed è riservato solo alle persone fisiche e solo per le abitazioni in condominio o per le abitazioni indipendenti. 
Gli interventi dovranno garantire il miglioramento di almeno due classi di prestazione energetica dell’edificio.
Per ottenere l’ecobonus edilizia sarà necessario pagare tutte le fatture attraverso metodi di pagamento tracciabili, e allegare alla richiesta tutte le documentazioni necessarie a giustificare i costi sostenuti.
Nel superbonus 110% sono previsti anche i lavori per la messa in sicurezza delle strutture in ottica di prevenzione, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento o il raffreddamento di classe energetica A, l’installazione di colonnine di ricarica e tanto altro. È una buona occasione per i cittadini che potranno fare tutti i lavori di miglioria che magari rimandano da anni perché troppo dispendiose, e un’ottima occasione di ripresa per la nostra economia.

Condizionatori: pulire e sanificare gli split

Prima dell’arrivo del grande caldo e prima di cominciare ad utilizzare i condizionatori a pieno regime è importante, in questo periodo più che mai, pulire e sanificare i macchinari in maniera corretta.

In QUESTO articolo vi abbiamo dato qualche consiglio prima dell’arrivo del caldo, ma nel periodo che stiamo vivendo è molto importante prendere le dovute precauzioni in modo da limitare il più possibile la diffusione del virus. La sanificazione dei condizionatori è importante sia in ambienti di lavoro come aziende o uffici, sia nelle abitazioni private.

Il condizionatore ha lo scopo di purificare l’aria calda prelevata dall’esterno e convertirla in aria fresca grazie all’azione di un gas refrigerante che funziona da termoconvettore.

Questo processo espone costantemente la macchina alla presenza di possibile di batteri, polveri, impurità e agenti inquinanti, che possono venirsi a formare all’interno del condizionatore nella fase di pulizia dell’aria.

Pulire in maniera accurata i condizionatori serve anche a prevenire eventuali guasti e a mantenerne invariata l’efficienza, oltre a mantenere pulita l’aria che respiriamo.

Come si fa a mantenere sempre puliti i condizionatori? Prima di tutto è sempre meglio affidarsi a dei professionisti, ma la pulizia dei filtri, ad esempio, è possibile farla autonomamente utilizzando prodotti specifici ad azione germicida.

Ovviamente a causa dell’emergenza covid-19 noi sconsigliamo la pulizia fai da te, è necessario utilizzare disinfettanti ad alto livello di efficacia per la rimozione di batteri e virus.

Per la sanificazione dei condizionatori sono diversi i prodotti presenti sul mercato, il migliore che abbiamo individuato e stiamo presentando ai nostri clienti è un sanificante a base di Perossido di Idrogeno e ioni di Argento, adeguatamente stabilizzati, che lo rendono un prodotto particolarmente efficace come virucida, battericida, sporicida e fungicida. Come indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dal Ministero della Salute Italiano, il Perossido di Idrogeno rientra tra le materie ad alta efficacia per la rimozione di virus e batteri.

L’ossigeno sprigionato dal Perossido di Idrogeno attacca le pareti cellulari dei microrganismi, la reazione chimica tra l’ossigeno e le molecole delle pareti cellulari porterà alla loro distruzione. Gli ioni di Argento aumentano l’efficacia battericida del formulato e limitando la ricontaminazione delle superfici anche dopo l’asciugatura. 

Se volete un preventivo gratuito per la sanificazione dei vostri condizionatori, contattateci a info@digitimesrl.it saremo lieti di darvi una mano.

Dispositivi rilevazione temperatura corporea

Ieri, lunedì 4 maggio, c’è stato un primo, piccolo ma significativo, passo verso la fine di questo periodo. Lentamente le aziende o le attività commerciali ricominciano a svolgere le proprie attività, e anche se risulta difficile parlare di “normalità” in questo periodo, bisogna cercare di ricostruire un contesto “normale” da cui ripartire per rimetterci in piedi. 

Saranno tante le cose a cambiare e le modalità da rivedere, bisogni ed esigenze si sono modificate, per questo stiamo cercando le soluzioni migliori da proporre ai nostri clienti per aiutarli il più possibile a ricostruire la normalità e la serenità che negli ultimi mesi è venuta spesso a mancare.

Abbiamo già parlato dell’azienda DefenderTech che ha realizzato una nuova versione del Nebbiogeno dedicata alla sanificazione degli ambienti (QUI potete leggere l’articolo completo) e delle telecamere termiche che hanno il compito di individuare la temperatura corporea senza invadere la privacy (QUI l’articolo dedicato).

Oggi parliamo dei dispositivi per la rilevazione temperatura corporea, in grado di individuare anche l’utilizzo di mascherine, di gestire le file e di controllare gli accessi.

Si tratta di strumenti completi, perfetti per la prevenzione, installabili in qualsiasi contesto, in aziende, uffici, attività commerciali, fiere, hotel.

I vantaggi dei prodotti per il riconoscimento facciale e rilevazione temperatura corporea sono numerosi, rispetto alle pistole di lettura temperature a corto raggio sono molto più comodi, affidabili, e non richiedono la presenza di un operatore. Rileva e segnala le persone senza mascherina rendendo più sicuro l’accesso all’ambiente, registra automaticamente anomalie sulla temperatura e attraverso un software permette il controllo di più dispositivi.

I prodotti per il riconoscimento facciale e rilevazione temperatura corporea sono estremamente versatili e adattabili a qualsiasi contesto, sono disponibili su supporto da pavimento, da tavolo o si possono installare su gate esistenti. Sono molto semplici da installare e permettono un controllo totale degli accessi, in modo da garantire la massima sicurezza.

Per avere maggiori informazioni sui dispositivi di rilevazione temperatura corporea e riconoscimento facciale, scriveteci a info@digitimesrl.it o telefonate al numero 0516244112

Il Nebbiogeno per la sanificazione degli ambienti

Considerando l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo a causa del COVID-19, abbiamo deciso di attivarci il più possibile per fornire ai nostri clienti gli strumenti necessari ad affrontare la situazione.

Nell’articolo precedente (che potete leggere QUI) abbiamo parlato delle telecamere termiche per rilevare la temperatura corporea in maniera efficace e non invasiva, oggi parliamo del prodotto fornito da DefenderTech, nostro fornitore, che abbiamo deciso di proporre ai nostri clienti per la sanificazione degli ambienti.

DefenderTech è l’azienda che produce il Nebbiogeno (in QUESTO articolo potete leggere maggiori dettagli a riguardo), sistema di sicurezza assolutamente efficace perché, a differenza di altri sistemi di sicurezza presenti sul mercato che si occupano di prevenire o scoraggiare un furto, il Nebbiogeno è in grado di bloccare un furto quando è ancora in corso.

Grazie all’emissione di una potentissima nebbia, blocca il tentativo di furto neutralizzando così l’azione dell’intruso e dando il tempo alle forze dell’ordine di intervenire.

La nebbia generata è innocua, non contiene sostanza dannose per la salute o per gli oggetti, infatti il Nebbiogeno è certificato dal Centro Nazionale Antiveleni presso l’Università di Pavia.

L’azienda produttrice, insieme al suo partner farmaceutico, ha sviluppato un perfetto connubio tra ingegneria farmaceutica, meccanica e gestione elettronica, in modo da aggiungere al Nebbiogeno la funzione di sanificatore oltre a quella di antifurto.

All’interno del Nebbiogeno è stato inserito un disinfettante virucida ad ampio spettro che combina la flessibilità di applicazione con l’efficacia sulle superfici dure e a fronte delle sfide organiche. 

Il nuovo dispositivo di sanificazione dovrà essere utilizzato in assenza di persone all’interno dell’ambiente, lasciando agire la soluzione erogata per 1-2 ore, attendendone anche il suo dissolvimento.

Si tratta di un prodotto molto utile in questo periodo per la sanificazione degli ambienti lavorativi, oltre ad essere un ottimo antifurto.

Per avere maggiori informazioni o un preventivo gratuito, contattateci via mail a info@digitimesrl.it o telefonicamente al numero 0516244112.

Impianto elettrico nel controsoffitto, quali vantaggi

Abbiamo di recente parlato degli impianti elettrici a vista come alternativa agli impianti classici (QUI trovate l’articolo), perché permettono di risparmiare non dovendo necessariamente eseguire opere in muratura. Oltre agli impianti elettrici a vista, per rinnovare o mettere a norma un vecchio impianto, una valida soluzione che consente di non intervenire con lavori invasivi, è l’impianto elettrico nel controsoffitto.

Scegliere l’impianto elettrico a controsoffitto permette di rinnovare l’impianto senza intervenire in maniera invasiva, ed è anche possibile inserire luci e faretti nel controsoffitto in modo da illuminare l’ambiente in base a gusti e necessità abitative.

Quando si realizza un impianto elettrico nel controsoffitto bisogna considerare diversi aspetti, è ovviamente consigliato affidarsi a dei professionisti, non dimentichiamo che è sempre e comunque obbligatorio avere un Certificato di Conformità che solo dei professionisti possono rilasciare.

In fase di realizzazione dell’impianto si deve tenere conto delle strutture metalliche e delle travature che sorreggono l’impianto, bisogna considerare l’altezza delle stanze e diversi altri aspetti, per questo è di fondamentale importanza rivolgersi a degli esperti.

Oggetti smart che ci aiutano a dormire meglio

Un po’ di tempo fa abbiamo parlato degli oggetti smart che ci aiutano a restare in linea (QUI potete leggere l’articolo), oggi invece, vogliamo parlarvi degli oggetti smart che migliorano il sonno.

Una recente ricerca dichiara che il 41% degli italiani soffre d’insonnia, molto probabilmente a causa dell’eccessivo utilizzo di dispositivi tecnologici. Le luci blu degli schermi dei nostri iPhone o iPad che siamo abituati ad utilizzare anche prima di dormire, non fanno bene al nostro sonno, infatti sopprimono la produzione di melatonina che è l’ormone che regola il ciclo sonno/veglia.

Anche se, potrà sembrarvi assurdo, sono stati inventati gadget tecnologici, app e dispositivi elettronici per migliorare questa situazione (generando un mercato da milioni di dollari).

Vediamone qualcuno:

Il cuscino intelligente, Sound Sleep Pillow, è un cuscino che riproduce suoni rilassanti con la pressione della testa, è anche possibile rilevare l’andamento del sonno attraverso l’app collegata.

Il sensore per l’ambiente, Homni, ha una serie di sensori integrati che permettono di analizzare: temperatura, luminosità, livello sonoro e umidità della camera da letto. Attraverso la propria app si può monitorare quindi l’ambiente in cui dormiamo per renderlo ottimale. Homni ha anche una serie di funzioni integrate, come ad esempio l’altoparlante Bluetooth e le porte USB per collegare il proprio smartphone.

Le luci intelligenti, luci Philips Hue, sono luci colorate che possono imitare il tramonto e modificarsi gradualmente seguendo le tue fasi del sonno. È possibile anche impostare una sveglia quotidiana che ti permetterà di svegliarti in maniera delicata, attraverso l’aumento dell’illuminazione in maniera graduale.

L’app per la meditazione, Calm (ha un costo di abbonamento mensile di 16€) è un’app di meditazione che contiene più di cento storie, estremamente rilassanti che conciliano il sonno.

Il raggio di luce blu, Dodow è un dispositivo wireless da posizionare sul comodino che emana un piccolo e delicato fascio di luce in maniera ritmica. Seguendo il ritmo della luce con il proprio respiro, si arriva a far rallentare gradualmente la respirazione fino ad ottenere il rilassamento necessario.

Questi sono solo alcuni dei dispositivi smart che sono stati inventati per aiutarci a combattere l’insonnia, voi quali trucchi usate per addormentarvi?