Wildix e la realtà aumentata

Avete mai sentito parlare di realtà aumentata? È, in breve e per semplificare, una tecnologia che permette di aggiungere informazioni multimediali alla realtà normalmente percepita.

La realtà aumentata viene già utilizzata in diversi contesti, all’inizio lo è stata principalmente in ambito militare e medico, ma ultimamente è sempre più alla portata di tutti, attraverso app per avere maggiori informazioni sugli hotel, o comunque in ambito turistico, oppure la troviamo in parecchi giochi che catturano la nostra attenzione. Il caso più celebre è stato quello dei Google Glass che sovrappongono dati virtuali alla realtà.

La realtà aumentata è una tecnologia al momento costosa, ma ha un potenziale inestimabile in più di un settore.

L’azienda Wildix, multinazionale che ha ideato soluzioni di Unified Communications broweser-based e prodotti VoIP, fondata dall’ingegnere informatico Stefano Osler insieme al fratello Dimitri, è da anni impegnata nel campo della ricerca e innovazione e sta elaborando un progetto per portare questo tipo di tecnologia all’interno delle aziende.

Il progetto ambizioso di Wildix è arrivato a raggiungere ottimi risultati, presto il settore delle telecomunicazioni verrà stravolto da questo tipo di tecnologie, al momento economicamente impegnative, ma i ricercatori di Wildix prevedono che in poco tempo ogni azienda potrà gestire la comunicazione, interna ed esterna, semplicemente utilizzando degli occhiali progettati apposta per la realtà aumentata.

Quante volte avete sognato di partecipare ad una riunione di lavoro senza alzarvi dal divano di casa? Pensando magari che si trattava di un’idea da romanzo di fantascienza, di una fantasia.

Questa fantasia sta già diventando una realtà.

E’ estremamente coinvolgente questo futuro e noi siamo felici di avere Wildix tra i nostri partner.

Businessman in his office using VR glasses