Velocità Ethernet

La crescente domanda di maggiore larghezza di banda per supportare i Big Data ha portato alla necessità di aumentare le capacità Ethernet. 

Abbiamo visto aumentare le velocità in maniera esponenziale negli ultimi anni, a partire da 10 GB nel 2004, fino ai 40 GB con 4 fibre di trasmissione e 4 fibre di ricezione nel 2010. 

Lo IEEE, Institute of Electrical and Electronic Engineers, associazione internazionale che si occupa della promozione delle scienze tecnologiche, nel 2017 ha realizzato uno standard di 802.3 bs per 200 e 400 GB. 

Le grandi aziende si sono già adeguate alle nuove velocità Ethernet, ma nell’ultimo periodo, sempre più aziende stanno cominciando ad avvicinarsi a questo cambiamento, ovviamente i benefici sono numerosi.

Dovendo trattare moli di dati sempre maggiori, è diventata prioritaria la necessità dell’aumento della capacità/velocità di trattamento e trasmissione dei dati in ambito aziendale.

I nuovi standard IEEE offrono diverse soluzioni in base alle necessità operative implementando una combinazione di tecnologia NRZ, PAM4 e WDM per supportare le seguenti variazioni di 200 e 400 Gig, da 70 metri a 10 chilometri:

* 400GBASE-SR16 utilizza la segnalazione NRZ e 16 corsie parallele a 25 Gbps per fornire 400 Gig fino a 100 metri di fibra multimodale

* 200GBASE-DR4 e 400GBASE-DR4 utilizzano la segnalazione PAM4 e 4 corsie parallele a 50 e 100 Gbps rispettivamente per fornire 200 e 400 Gig fino a 500 metri di fibra monomodale.

* 200GBASE-FR4 e 400GBASE-FR8 utilizzano segnali PAM4 e 4 e 8 linee WDM rispettivamente a 50 Gbps per fornire 200 e 400 Gig su fino a 2 km di fibra monomodale

* 200GBASE-LR4 e 400GBASE-LR8 utilizzano segnali PAM4 e 4 e 8 linee WDM rispettivamente a 50 Gbps per fornire 200 e 400 Gig  fino a 10 km di fibra.

Noi, come sempre, siamo pronti a supportarvi in questa evoluzione per fare in modo di farvi sfruttare al meglio le vostre potenzialità.