Impianto elettrico a vista

Quando alla fine dell’800 l’elettricità comincio a diffondersi nelle abitazioni, gli impianti venivano realizzati in ceramica e metallo ed erano a vista. Fu solo dopo la fine della seconda guerra mondiale che cominciarono a realizzarli sottotraccia per una questione estetica.

Di recente, invece, gli impianti elettrici a vista sono diventati di moda, perché richiamano uno stile “industriale”. 

Oltre alla componente estetica però, gli impianti elettrici a vista permettono di risparmiare non richiedendo lavori di muratura. Il risparmio non è solo economico, ma anche di tempo: è molto più veloce da realizzare.

Ovviamente non vengono più utilizzati la ceramica e il metallo per realizzare un impianto elettrico a vista, sono tantissimi i materiali a nostra disposizione adesso, è importante però (sempre) affidarsi a dei professionisti in grado di realizzare l’impianto e di fornirvi la certificazione necessaria.

Un impianto esterno può essere costruito da zero, partendo dalla progettazione in modo da poter decidere nei dettagli ogni aspetto, oppure è molto semplice applicarlo a strutture già esistenti, in modo da ampliare il proprio impianto senza dover rompere muri.

Da un punto di vista estetico si può ottenere un risultato molto particolare, il più gettonato è lo stile vintage, perfetto negli edifici storici, dove possono essere applicati cavi a treccia in seta che richiamano alla memoria quelli utilizzati nelle abitazioni negli anni 40’ e relativi interruttori in ceramica o ottone.

Il più economico è sicuramente quello della posa con tubazioni in pvc, vengono inseriti i cavi in tubazioni circolari che si fissano al muro.

L’impianto elettrico a vista è una soluzione economica, sicura e a norma, ma soprattutto è un elemento distintivo, un tocco di originalità da conferire alla propria abitazione.

Se volete maggiori informazioni su come realizzare un impianto elettrico a vista, contattateci a info@digitimesrl.it o telefonando al numero 0516244112