Chatbot, cosa sono?

Vi sarà sicuramente capitato di trovarvi su un sito web con possibilità di richiedere informazioni o assistenza attraverso una chat disponibile 24ore su 24. Vi sarà anche capitato di cominciare una conversazione in una di queste chat. Una conversazione apparentemente surreale, con una entità estremamente gentile e pronta a rispondere a qualsiasi domanda. 

Bene, se avete provato questa esperienza, avete conosciuto i chatbot, ma vediamo cosa sono. 

I chatbot sono dei software progettati per simulare un comportamento umano ed interagire con altri esseri umani. I chatbot possono essere di diversi tipi (come gli esseri umani, più o meno), alcuni si limitano a fornire risposte standard prestabilite e rispondono a parole chiave prestabilite. Altri chatbot invece, sono in grado di intrattenere conversazioni più avanzate, possiedono sistemi di riconoscimento e di analisi del linguaggio più dettagliati e possono davvero simulare comportamenti umani. 

I chatbot sono diventati molto utili per diversi motivi, in primo luogo permettono alle aziende di rispondere alle necessità dei propri clienti in maniera immediata, semplificando anche il lavoro del proprio personale fornendo in diretta un help desk di primo livello. In secondo luogo, i chatbot possono garantire assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e se è collegato ai social è in grado di fornire risposte in base ai gusti dell’interlocutore. Altro aspetto a nostro avviso molto importante è che, trattandosi di intelligenza artificiale, molto difficilmente (anzi, è praticamente impossibile) capiterà ad un chatbot di rispondere in maniera inadeguata esasperato dalle richieste del proprio interlocutore. Questo, sommato alla velocità nel fornire una risposta, aumenta la soddisfazione del cliente, ovviamente diamo per scontato che la risposta del bot sia adeguata alla richiesta e qui entra in gioco l’importanza della sua programmazione. 

È un servizio che favorisce sicuramente la crescita dell’azienda e una maggiore competitività.