DigiTime: soluzioni per gli uffici

Passiamo la maggior parte delle nostre giornate al lavoro, seduti ad una scrivania magari, e non sempre gli ambienti sono stati pensati per rispondere a tutte le nostre esigenze.

Per questo molte aziende si rivolgono a noi, per rendere gli ambienti di lavoro funzionali (in primo luogo) e confortevoli. Ottimizziamo l’efficienza degli ambienti e ci occupiamo anche della sicurezza.

La qualità dell’illuminazione influisce sulla produttività, da non sottovalutare anche l’aspetto della sicurezza e della salute. L’illuminazione nei luoghi di lavoro deve essere progettata seguendo le normative europee. Il primo aspetto da tenere in considerazione in fase di progettazione, è il calcolo corretto della quantità di luce necessaria e, secondo la normativa, deve essere presente una quantità sufficiente di luce naturale.

Assolutamente da evitare sono la scarsa luminosità, che può portare a incidenti a causa della poca visibilità di postazioni di lavoro, o all’affaticamento della vista che procura malessere su breve e lungo termine. È anche da evitare l’abbagliamento, ovvero quando c’è, al contrario, troppa luce diretta o riflessa.

Bisogna assicurarsi che anche la luce naturale non crei problematiche, automatizzando i tendaggi si riesce a regolare, in maniera molto semplice, l’illuminazione durante la giornata lavorativa.

Negli ambienti di lavoro in cui è necessario monitorare gli accessi, montiamo prodotti comodi e sicuri, in grado di gestire le entrate e le uscite.

Questi sono solo alcuni dei servizi che forniamo agli uffici, per sapere di più su cosa possiamo fare per te, scrivici a info@digitimesrl.it

Consigli utili per risparmiare sulla bolletta

Quando abbiamo deciso di aprire il nostro blog, ci siamo ripromessi che non avremo parlato solo di noi, e di quello che facciamo, ma che avremmo fornito consigli utili ai nostri lettori.

Quindi oggi vogliamo darvi qualche consiglio utile per risparmiare energia, in modo da aiutare l’ambiente e risparmiare sulla bolletta.

Non sono necessari grandi sacrifici, bastano piccoli gesti quotidiani per vedere dei cambiamenti, senza rinunciare al comfort a cui siamo abituati.

Se pensiamo agli elettrodomestici, ci rendiamo conto che spesso siamo convinti che basti ridurre il numero degli elettrodomestici per farci risparmiare sulla bolletta. Non è un ragionamento sempre corretto. Basterebbe, infatti, semplicemente assicurarsi che, tutti gli elettrodomestici (non solo lavatrice e lavastoviglie) non vengano lasciati accesi: anche quando sono in standby consumano energia.

Utilizzando la lavatrice e la lavastoviglie in orari notturni, il costo dell’energia è solitamente più basso, anche se ai vostri vicini di casa potrebbe non piacere se avete una lavatrice troppo rumorosa, (e se la vostra lavatrice è troppo rumorosa, è forse arrivato il momento di cambiarla, vi consigliamo quindi di scegliere un modello di classe A++ che consuma molto meno). Avviate la lavatrice solo quando è a pieno carico e a basse temperature, vale lo stesso per la lavastoviglie, evitate lavaggi inutili e a temperature troppo elevate.

Installare un impianto elettrico smart (ne parliamo in QUESTO articolo) permette di risparmiare perché permette il controllo e la gestione dei consumi in maniera intelligente.

Ci permette di spegnere luci dimenticate accese anche a distanza, di far partire gli elettrodomestici poco prima del nostro rientro a casa, di impostare il riscaldamento negli orari che preferiamo e ci segnala mal funzionamenti o eventuali sprechi.

Ultimo accorgimento, vi sembrerà banale, ma sostituire lampadine obsolete con lampadine LED permette di risparmiare fino all’80% di energia elettrica. Oltre ad avere consumi molto bassi, durano molto di più delle lampade a incandescenza.

Sono tutti piccoli accorgimenti che, se seguiti con costanza, vi porteranno a dei notevoli risparmi.

Illuminazione: idee e spunti per ogni ambiente

Vi sarà sicuramente capitato di rinnovare la vostra casa, o di pensare al progetto di una casa da acquistare e modificare affinché incontri i vostri gusti.

Ci si concentra sugli aspetti principali, come la suddivisione degli spazi, o la scelta dell’arredamento, la cucina più accogliente, il divano del colore giusto ecc ecc. Spesso però, ci capita di sottovalutare l’importanza dell’illuminazione.

L’impianto di illuminazione è anche esso un elemento decorativo, oltre che funzionale, e rende gli ambienti più confortevoli e belli.

Questo articolo ha l’obiettivo di fornirvi qualche una guida utile per fare le scelte giuste. 

Ci sono tre tipologie di illuminazione tra cui scegliere in base al contesto di utilizzo: luce generale, ovvero quella principale che serve ad illuminare tutta la stanza; luce puntuale, che solitamente si utilizza per illuminare la scrivania, i comodini o l’angolo lettura del salotto; luce decorativa, che serve per illuminare dei punti precisi all’interno di un ambiente.

Ogni ambiente ha le sue necessità, un ingresso ben illuminato rende subito piacevole il primo impatto, la cucina ha bisogno di maggiore visibilità sul piano di lavorazione, sarà quindi utile illuminarla correttamente. La zona pranzo permette più libertà, ci si può concentrare sullo stile, vanno molto di moda le lampade pendenti che hanno il compito di illuminare il tavolo da pranzo, ma sono anche un ottimo elemento di arredo.

Il salotto è l’ambiente in cui l’illuminazione è protagonista e, con pochi accorgimenti, si può riuscire a modificarne completamente l’atmosfera solo attraverso la scelta giusta di luci. Luce soffusa per guardare un film, o per creare un’ambiente romantico. Una luce mirata per l’angolo lettura vi permetterà di rilassarvi leggendo un libro, senza correre il rischio di sforzare la vista. Oppure una luce bassa ma diffusa per una serata tra amici.

L’angolo studio richiede maggiore attenzione, solitamente si mixa una luce diffusa con una lampada da tavolo orientabile, che illumini la zona di studio/lavoro e si adatti di volta in volta, permettendo una maggiore concentrazione e risparmiando la vista da sforzi inutili.

In camera da letto ci si può sbizzarrire con delle abat jour di design che, oltre ad illuminare la stanza, conferiscono all’ambiente un tocco chic. Anche in questo caso, le soluzioni possibili sono molteplici e si scelgono in base alle necessità. Se vi piace leggere a letto prima di dormire, si può predisporre un tipo di illuminazione che permetta di indirizzare il fascio di luce dove si desidera.

La zona del guardaroba avrà una sua illuminazione dedicata, sicuramente più forte rispetto a quella dei comodini, anche solo per essere certi di tirare fuori dal cassetto della biancheria due calzini dello stesso colore.

Grazie alle nuove tecnologie smart (di cui parliamo in QUESTO articolo), possiamo gestire ogni ambiente da remoto, per avere maggiori informazioni scriveteci a info@digitimesrl.it

Sicurezza e domotica

Sono sempre più numerosi gli impianti di domotica o smart home che realizziamo (QUI l’articolo in cui spieghiamo la differenza tra domotica e smart home). In ambito sicurezza domestica, si parla principalmente di sistemi di allarme o video sorveglianza, che permettono ai nostri clienti di controllare e gestire la sicurezza della propria abitazione anche a distanza.

In base alle esigenze del cliente, che variano di caso in caso, proponiamo la soluzione ideale. In caso di abitazione con giardino ci occupiamo degli spazi esterni, oltre a quelli interni, e individuiamo il prodotto migliore per il contesto. 

L’aspetto più interessante degli impianti di sicurezza di domotica o smart, è sicuramente la possibilità di gestione da remoto.

Capita spesso di uscire di casa e dimenticarsi di attivare l’allarme, in questo caso si può risolvere gestendo l’impianto dal proprio cellulare.

Attraverso un impianto di domotica, o installando tecnologie smart, si possono controllare tutte le automazioni, come ad esempio le tapparelle o porte e cancelli. Gestendo anche le automazioni da remoto, basterà un semplice click sul proprio cellulare per chiudere o aprire tutta la casa. Si possono ovviamente impostare gli impianti in modo da gestire singolarmente ogni ambiente in maniera separata in base alle necessità. 

Un buon sistema di automazione integrata, consente di proteggere la propria abitazione da intrusi, ma permette anche di individuare guasti, fughe di gas o fuoriuscite d’acqua.

Gli impianti di videosorveglianza permettono di tenere sotto controllo ogni ambiente anche a distanza, e dialogano con i sistemi di antintrusione e gli altri dispositivi di sicurezza presenti nell’abitazione. 

Per avere maggiori informazioni su quella che potrebbe essere la soluzione migliore per voi, o per fissare un appuntamento per un sopralluogo gratuito, scriveteci a info@digitimesrl.it 

Impianti elettrici, di cosa ci occupiamo

DigiTime Impianti srl, la nostra azienda, si occupa principalmente di impianti elettrici.

Ma vediamo di dare una definizione chiara e semplice anche per i non addetti del mestiere. Gli impianti elettrici hanno origine nel punto di attacco da cui il fornitore mette a disposizione l’energia elettrica che noi trasportiamo all’interno delle abitazioni o di un complesso industriale.

Qualsiasi costruzione è dotata di reti e impianti che ne garantiscono il funzionamento. Ci sono diverse tipologie di impianti fondamentali sia per le abitazioni che per le aziende, e sono principalmente quello elettrico (di nostra competenza), idrico, impianto fognario e di riscaldamento. Ci occupiamo anche di impianti non di fondamentale importanza, ma che servono a migliorare la qualità della vita, come ad esempio gli impianti di video-sorveglianza, gli impianti di domotica, il cablaggio internet, il collegamento del citofono ecc ecc. 

Gli impianti elettrici sono decisamente delicati, richiedono estrema attenzione e cura, sia in fase di progettazione che di installazione. Sono tutti soggetti a specifiche normative che ne regolarizzano installazione, uso e manutenzione. 

Gli impianti di cui ci occupiamo sono quindi di diversi tipi che vengono racchiusi in due grandi categorie: impianti elettrici civili e industriali. 

Gli impianti elettrici civili sono tutti quei sistemi che permettono l’utilizzo dell’energia elettrica nelle abitazioni. Ci sono norme ben precise da rispettare, si seguono modelli prestabiliti con capacità standard e ridotte, il consumo di energia elettrica in una casa è legato all’illuminazione e agli elettrodomestici. 

Gli impianti elettrici industriali, invece, sono molto più complessi, in molti casi devono far funzionare macchinari che richiedono un grande quantitativo di energia. Ma soprattutto devono garantire la sicurezza nei contatti diretti e la protezione da sovraccarichi di energia e da cortocircuiti. 

Gli impianti elettrici, come già anticipato in questo articolo, per legge richiedono manutenzioni periodiche. Per assicurare e mantenere nel tempo efficienza e funzionalità, ci occupiamo anche della manutenzione periodica. 

Bonus condizionatori: come funziona

Se di recente avete deciso di acquistare un condizionatore d’aria vi farà sicuramente piacere sapere che ci sono a vostra disposizione diverse tipologie di agevolazioni fiscali. 

Il Governo Italiano, infatti, ha deciso di estendere il bonus condizionatori anche all’anno solare 2020. 

Il bonus condizionatori 2020 prevede delle agevolazioni nei seguenti casi: 

  • Bonus condizionatori Ecobonus
  • Bonus condizionatori con ristrutturazione edile
  • Bonus condizionatori mobili
  • Bonus condizionatori senza ristrutturazione edile

Quando si effettuano lavori che servono a migliorare l’efficienza energetica dell’abitazione, si può beneficiare del bonus condizionatori. Il prodotto da acquistare per usufruire dell’agevolazione deve essere un condizionatore con pompa di calore, utilizzabile sia per la climatizzazione estiva che per quella invernale. In questo caso si ha diritto all’agevolazione Ecobonus 65% e l’importo detraibile viene diviso in 10 rate (per 10 anni). 

In caso di ristrutturazione edile dell’abitazione il bonus per l’acquisto di un climatizzatore è pari al 50%, ma si può acquistare un climatizzatore anche privo della funzione riscaldante e utilizzabile solo nella stagione estiva. 

Il bonus condizionatori mobili, invece, rientra nella categoria bonus mobili con aliquota al 50%. L’acquisto del condizionatore deve avvenire in data successiva a quella dell’avvio dei lavori di ristrutturazione e deve essere un condizionatore di classe A+ o superiore. 

Della detrazione condizionatori senza ristrutturazione si può beneficiare anche senza necessariamente procedere ad un intervento di ristrutturazione. 

Si potrà richiedere la detrazione solo se il vecchio impianto si può sostituire con uno nuovo ad alta efficienza energetica. In questo caso la detrazione sarà pari al 50%. 

Bisogna però considerare alcuni aspetti molto importanti prima di richiedere il bonus condizionatori. Prima di tutto vi consigliamo di rivolgervi a dei professionisti in grado di certificare la qualità dei prodotti (devono essere tutti ad alta efficienza energetica). È importante conservare le ricevute dei bonifici, di avvenuta transazione di pagamento in caso di pagamenti con carta di credito e le fatture di acquisto dei prodotti, specificando la qualità e la quantità dei prodotti e servizi acquistati. 

Per avere maggiori informazioni sul bonus condizionatori, non esitate a contattarci a info@digitimesrl.it o telefonicamente al numero 0516244112

Bonus domotica

Con l’Ecobonus 2019 è stata introdotta un’agevolazione fiscale, il bonus domotica, che prevede benefici e agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica delle strutture abitative. 

Il bonus domotica prevede una detrazione del 65% di Irpef o Ires dalle spese sostenute per la progettazione, l’acquisto e l’installazione di dispositivi smart per la casa (solo per la casa? Che io sappia l’IRES è per le aziende/uffici). 

Questi dispositivi sono studiati per alzare la qualità della vita all’interno delle abitazioni, e influiscono sul risparmio energetico, permettendo anche un notevole risparmio sulla bolletta. 

Per usufruire del bonus domotica sarà necessario farsi rilasciare e allegare alla documentazione da presentare per ottenere lo sgravio fiscale, una fattura o ricevuta e bisognerà effettuare il pagamento tacciabile, nel quale si dovrà specificare la tipologia di intervento. 

Purtroppo non si potrà applicare il bonus domotica a tutti i dispositivi, le agevolazioni sono previste per i prodotti che hanno la finalità di abbattere lo spreco energetico all’interno dell’abitazione. 

I dispositivi smart che si possono acquistare usufruendo delle detrazioni fiscali sono legati alla gestione da remoto degli impianti, in modo da aumentare la consapevolezza dei consumi energetici. 

Per ottenere il bonus domotica bisognerà presentare la domanda sul sito dell’ENEA (Ente Nazionale Efficienza Energetica) e la detrazione avverrà in maniera rateale. 

Per avere maggiori informazioni sui prodotti che rispettano le caratteristiche per usufruire delle detrazioni, o per conoscere le soluzioni più adatte alle vostre necessità, contattateci a info@digitimesrl.it. 

Illuminazione LED, come realizzare un impianto

Un impianto LED è un’ottima scelta per diversi motivi, in primo luogo per il risparmio energetico, richiede una manutenzione molto bassa e dura molto di più.

L’impianto LED permette una maggiore personalizzazione degli ambienti. Ogni ambiente della casa ha bisogno di essere illuminato in base all’utilizzo che ne verrà fatto. In cucina bisogna pensare ad illuminare correttamente il piano cottura, quello di lavorazione ed il tavolo da pranzo, mentre il salotto avrà bisogno di una luce corretta per guardare la televisione o per leggere un libro.

Le lampade LED possono sostituire le lampade fluorescenti, alogene e le lampade ad incandescenza, per favorire un risparmio energetico oltre che ad avere una migliore illuminazione, purché gli attacchi siano uguali.

Si parla di un risparmio energetico notevole, circa il 70% del consumo energetico.

Oltre alle lampade, con la tecnologia LED ci sono diverse possibilità, ad esempio i pannelli o le strisce. 

I pannelli sono dei supporti in plastica dalla dimensione di una piastrella, con all’interno un numero variabile di LED. Hanno una dispersione termica molto scarsa ed una buona potenza della luce.

Le strisce LED invece, permettono una maggiore personalizzazione e creano effetti molto originali. Si tratta di strisce spesse 2 millimetri e larghe 20 millimetri, collegate ad un alimentatore. Esistono strisce di luce calda o fredda, oltre alla possibilità di variarne i colori attraverso un controller.

Installare un impianto di illuminazione LED nella propria abitazione ha principalmente due motivazioni, il risparmio energetico, come abbiamo già detto può variare dal 60% al 90%, generando un risparmio notevole sulle bollette.

Il secondo motivo per cui vale la pena installare un impianto di illuminazione LED è legato all’estetica. L’impatto estetico che generano i LED è molto diverso da quello generato dalle lampadine classiche, oltre ad essere altamente personalizzabile.

Se state pensando di rifare il vostro impianto elettrico, scriveteci a info@digitimesrl.it

Intelligenza artificiale e intelligenza umana

Avete presente quei film di fantascienza in cui intelligenze artificiali prendono il controllo e distruggono l’intera umanità? Ok, non parleremo di situazioni così estreme, ma quante volte vi è capitato di parlare con Siri, o Alexa o con l’assistente vocale di Google, e di pensare che, prima o poi, comincerà a farvi qualche scherzo?

Senza essere così drammatici (bastano già i film di fantascienza a farci preoccupare), proviamo ad analizzare le differenze tra intelligenza artificiale e intelligenza umana.

Per il momento, siamo ancora imbattibili: il cervello umano è ancora in grado di superare un computer utilizzando una percentuale minima di energia (detta in poche parole: siamo più Green dei computer), ma quando si tratta di operazioni complesse, cominciamo a perdere qualche punto.

Le intelligenze artificiali, al giorno d’oggi, sono in grado di riconoscere oggetti e persone attraverso piccolissime caratteristiche. A noi capita di non riconoscere un parente per strada. Vi è mai capitato di trovarvi su un sito con a disposizione i chatbot (QUI spieghiamo di cosa si tratta) e di interagire con loro? Hanno un grado sempre più alto di comprensione.

Ovviamente, le intelligenze artificiali moderne non sono ancora in grado di effettuare ragionamenti “complessi”, ma d’altronde, anche molti esseri umani fanno fatica.

Ma, parlando seriamente, le intelligenze artificiali possono battere l’intelligenza umana sui singoli compiti, ma non è possibile applicarli a materiali differenti.

Sicuramente, uno degli aspetti su cui i computer sono imbattibili, è l’abilità operativa, sono instancabili, non hanno bisogno di dormire, non prendono pause, non si fermano per bere o mangiare. Sono negati nel prendere decisioni, si ok, anche in questo caso potreste dire “anche molti esseri umani”, ma le intelligenze artificiali (che poi così intelligenti non sono), non riescono a prendere decisioni basandosi sull’esperienza.

A differenza di una macchina, noi acquisiamo la nostra conoscenza con l’esperienza.

Un altro aspetto decisamente fondamentale, che ci permette di vincere questa “sfida” a mani basse, è l’intelligenza emotiva, che nessuna intelligenza artificiale è in grado di riprodurre. Almeno per il momento.

Quindi, per concludere, al momento possiamo dormire tranquilli, le intelligenze artificiali non prenderanno il controllo dell’umanità, ma se consideriamo la velocità con cui la tecnologia sta migliorando le intelligenze artificiali, è un’ipotesi da tenere in considerazione.

Le luci di Natale

Natale è oramai alle porte, la città si sta lentamente illuminando. Le strade, le vetrine dei negozi, i balconi, tutto luccica, brilla e si illumina. Noi, lavorando spesso con cose che si illuminano, siamo estremamente affascinati da questo periodo dell’anno. luci di natale

Volevamo quindi condividere con voi le decorazioni più belle del mondo, ovviamente non possiamo non partire dalla nostra città, Bologna, e dall’iniziativa partita lo scorso anno che ha visto accendersi in via D’Azeglio (da piazza Maggiore a via Farini) le parole di Lucio Dalla tratte da “L’anno che verrà” sotto gli occhi emozionati dei passanti che, in tanti, hanno intonato la canzone. L’iniziativa ha avuto talmente tanto successo che quest’anno verrà replicata, utilizzando però una canzone di Cesare Cremonini. luci di natale

Un po’ più lontano, in Ohio a Clifton (un bel po’ più lontano in realtà) un mulino dell’800 ancora funzionante, a Natale viene completamente illuminato. Oltre al mulino vengono illuminate anche le rive del fiume e gli alberi che lo circondano, creando un’atmosfera magica.

Tra i più emozionanti c’è sicuramente il Parco dei fiori Nabana No Sato, in Giappone. Il parco fa parte del Nagashima Resort di Kuwana che, ogni inverno, ospita un suggestivo festival delle luci per intrattenere e stupire i propri ospiti. luci di natale

Ma i più creativi di tutti, quando si parla di decorazioni natalizie, sono i colombiani. A Medellin, ogni Natale, le strade si riempiono di meravigliosi giochi di luce di ogni genere.

Torniamo in Italia, andiamo a Salerno dove da un po’ di anni va in scena l’evento Luci d’artista. La città si riempie di installazioni luminose di ogni genere, rendendola la città perfetta per gli amanti dell’atmosfera natalizia.

In fin dei conti, il Natale è un’occasione per brillare più del solito. Luci o non luci.